Il CICAP e la parapsicologia - Esoterismo e Misteri

<br />        
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il CICAP e la parapsicologia

Archivio > Paranormale

Il CICAP
e la parapsicologia

La scienza ha bisogno di dimostrazioni.
La filosofia, la ricerca spirituale o religiosa hanno bisogno di fede o di soddisfare la logica di un presupposto di idea, ma non di dimostrazione.
La parapsicologia rischia la schizofrenia tra ricerca umanistica e scientifica e non sa quale dimostrazione possa essere sufficiente o valida.
Alla scienza, dunque, è doveroso che si chieda di "dimostrare", ma non lo si può chiedere a un religioso, a un filosofo o a un parapsicologo umanista. Non lo si può chiedere neanche al sensitivo in buona fede, perchè sappiamo tutti quanto sia labile la sensitività o la medianità, e di quali condizioni psicologiche e ambientali abbia bisogno.
Le idee e le ipotesi filosofiche, per esempio, non possono essere soggette a verifica scientifica; eppure nessuno si sogna di richiedere a filosofi come Kant o Platone o Schelling o Schopenhauer una prova a quanto asseriscono.
La stessa psicologia, con le sue teorie, accettate nel mondo scientifico, non può provare niente di quello che afferma e che viene fatto studiare all'università.
Tutte le scienze così dette "umanistiche" seguono una metodologia di verifica completamente diversa, che si basa sul ragionamento logico, statistico e di confronto con le varie idee.
La parapsicologia e la ricerca spirituale rientrano, di fatto, nelle scienze umanistiche.
E allora perchè da queste si pretendono "prove" a sostegno e non una verifica di buon senso, statistica o di confronto?
Mi riferisco principalmente al CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale), ma non solo.
Il CICAP ritiene che i fenomeni paranormali non esistono finchè qualcuno non prova, sotto controllo, che ci siano.
Ha anche lanciato una sfida, con un premio in denaro, a chi avesse "dimostrato" la veridicità del fatto.
Nessuno si è presentato, o chi l'ha fatto non ha dimostrato niente.
Il CICAP ha dedotto che, quindi, i fenomeni paranormali non esistono.
Effettivamente, questa mancanza, può far mettere in dubbio che non esista nessuno che sia in grado di produrre un vero fenomeno paranormale.
Sarebbe logico se non si prendesse in considerazione alcuni fattori.
Nelle mie ricerche, insieme a mia moglie Ines, ho avuto modo di conoscere molti sensitivi e medium, non tutti genuini, anzi, ma quelli che lo erano e producevano realmente fenomeni paranormali, come Roberto Setti (del Cerchio Firenze 77), respingevano ogni forma di notorietà, e preferivano esplicare le loro doti in semplicità e per coloro a cui potevano essere utili.
Tutti questi personaggi non avrebbero mai potuto sentirsi sereni e "produttivi" in un ambiente artificioso, che avrebbe favorito una tensione emotiva tale da impedire quello stato di coscienza particolare, necessario al fenomeno richiesto.
Quindi, non credo che la vera paranormalità potrà mai entrare in un laboratorio a meno che non si cambi la mentalità dei ricercatori.
Il CICAP è partito bene come istituzione di smascherare gli imbrogli del paranormale, ma, lungo la strada, si è fatto prendere un po' la mano ed ora svolge la sua campagna a "tutto campo" contro il paranormale con un pregiudizio niente affatto scientifico, in stile Santa Inquisizione.
Può anche andar bene il rigore scientifico adattato alla particolarità dei fenomeni, ma non va l'accanimento con il quale le "persone" che rappresentano il CICAP rilasciano interviste o scrivono articoli "contro" con evidenti pregiudizi e informazioni superficiali. (vedi i dati sui fenomeni del Cerchio Firenze 77).
Questo non spinge persone riservate e sensibili, come molti sensitivi, a mettere in campo le loro doti, perchè sanno bene che queste non sono "a comando", ma si esplicano solo quando lo stato mentale è in una condizione particolare.
Se il fenomeno paranormale dipendesse da un atto di volontà e basta, io non credo che staremmo a discutere, perchè sarebbe già provato.
Dunque, bisogna ringraziare la scienza per gli indirizzi e le scoperte che ha dato all'uomo, ma non diamogli un imprimatur di assolutezza della verità. Lei non lo pretende. Non lo dovrebbe pretendere neanche il CICAP.



 
Last Update: 20/04/2017
Powered by Esoterismo e Misteri.com  -  Copyright © 2010-2015 All Rights Reserved
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu